Ispirato alle classiche cene con delitto, The Dinner è un nuovo format ideato da Play the City.  I partecipanti sono chiamati a risolvere un mistero nel corso di una cena.
In The Dinner non ci sono attori ad interpretare la storia: i veri protagonisti sono i partecipanti, che saranno calati in una vera e propria indagine basata su documenti, indizi e altro che verranno consegnati direttamente nelle loro mani. L’indagine è intervallata dalle varie portate: dopo ogni piatto, si potranno interrogare i sospettati, perquisire determinate stanze e luoghi, richiedere analisi e molto altro ancora, raccogliendo informazioni utili allo sviluppo del caso. In sostanza: la nostra The Dinner è un perfetto mix tra la classica cena con delitto, un gioco da tavolo di investigazione ed una piccola “caccia al tesoro”. Se volete maggiori informazioni cliccate sul pulsante sottostante per visualizzare la presentazione completa, o scriveteci a questo indirizzo email: info@playthecity.it

The Dinner (ITA)

Cena con Delitto Tradizionale


La cena con delitto è uno dei più longevi prodotti di intrattenimento mai inventati. I partecipanti infatti, nel corso di una piacevole cena (o pranzo), sono coinvolti nel racconto di una storia, un vero e proprio spettacolo condotto da attori che insceneranno un delitto. Le scene si alternano alle portate fino al momento finale in cui i partecipanti potranno fare le loro domande ai personaggi per capire chi sia il colpevole.

Cena con Delitto Dig Out


Le cene con delitto DIG-OUT™ non sono spettacoli teatrali con un enigma da risolvere, ma veri e propri giochi interattivi.
I partecipanti interrogano più volte gli indiziati con domande libere cercando di individuare il colpevole. Non mancano tuttavia gli ingredienti dell’intrattenimento (colpi di scena, costumi, video).
Il risultato è il DIG-OUT™, con gli elementi del gioco di ruolo, dello spettacolo e del giallo deduttivo in perfetto equilibrio..

La Tredicesima Ora


La Tredicesima Ora™ è un gioco di avventura e deduzione, nel quale i partecipanti, divisi in squadre, si muovono virtualmente in uno scenario che contribuiscono a definire. Hanno tutti un obiettivo, ma, all’inizio, pochissime informazioni per raggiungerlo. E tredici mosse a disposizione, che scandiscono il trascorrere del tempo (le tredici ore virtuali del titolo). Con uno smartphone o un tablet i giocatori si muovono per le vie della città, seguono piste e prendono decisioni che modificano il corso degli eventi. Si imbattono nei loro rivali e, a volte, contendono loro informazioni decisive.

X