Ore 21:00 circa Sekhmet, la Potente

Sekhmet “la Potente”, una delle divinità più cruente e terrificanti dell’antico Egitto, era in grado di generare il deserto dal proprio respiro. La sua fama di distruttrice era talmente diffusa che anche le altre divinità ne temevano la ferocia. La leonessa diveniva all’occorrenza strumento del potere di Ra.

Apparentemente inarrestabile, anche se un racconto mitologico potrebbe fornirci lo strumento per fermarla.
Si racconta che Ra, adirato contro il genere umano che aveva cospirato contro di lui, inviò Sekhmet per sterminare i colpevoli. Una volta conclusasi la battaglia, la leonessa, esaltata dal sapore del sangue, continuò ad infierire sugli uomini, tanto da suscitare la pietà di Ra. L’unico modo per fermarla fu ideare uno stratagemma: Ra colorò della birra, tanto da far sembrare che il liquido fosse sangue. Cadendo nel furbo tranello, Sekhmet ne bevve molta e si ubriacò. Solo una volta rinsavita si rese conto dell’inganno e interruppe il suo massacro.

Potete quindi anche voi cercare di creare la ricetta della birra che fermò Sekhmet. Raggiungete il birraiolo al locale La Tana del Luppolo, in via del Vescovado e seguite le sue indicazioni. Attenzione però: la dea è già stata ingannata in passato da questo stratagemma, non sappiamo se può funzionare ancora…